Chi siamo

Fondata nel 2013, l’Associazione “Valorizziamo Veio” si occupa di attività conoscitive, di studio, di ricerca, di promozione e di valorizzazione del patrimonio culturale veiente e di Roma Nord, del tratto della via Francigena Nord compresa tra i borghi medievali di Isola Farnese, Cesano e Formello, offrendo servizi informativi, di guida e di assistenza didattica.

In linea con le proprie linee statutarie e supportata dalla passione dei volontari che la compongono (professionisti in diversi campi: archeologia, storia dell’arte, scienze naturali, geologia, etc.), l’AVV ha intrapreso in questi anni numerose iniziative.

Fondata nel 2013, l’Associazione “Valorizziamo Veio” si occupa di attività conoscitive, di studio, di ricerca, di promozione e di valorizzazione del patrimonio culturale veiente e di Roma Nord, del tratto della via Francigena Nord compresa tra i borghi medievali di Isola Farnese, Cesano e Formello, offrendo servizi informativi, di guida e di assistenza didattica. L’Associazione è: 

  • iscritta nel Registro regionale delle Associazioni della Regione Lazio ex L.R. n. 22/99, con determinazione n. G01476 del 17 febbraio 2015; 
  • inserita nell’Elenco degli organismi operanti nel campo dell’educazione ambientale nel Parco di Veio, con comunicazione del 08 maggio 2017, prot. Parco Veio N. 1036/17; 
  • inclusa, unica tra le associazioni del Municipio Roma XV, tra gli “amici” dell’Associazione Europea delle Vie Francigene (AEVF), réseau porteur della Via Francigena (VF) per incarico del Consiglio d’Europa (Verbale dell’Assemblea Generale AEVF svoltasi a Fidenza il 30 aprile 2016);
  • concessionaria dell’uso della denominazione e del marchio dell’Ente ragionale Parco di Veio (deliberazione del Commissario Straordinario n. 068 del 02 dicembre 2013); 
  • iscritta all’albo delle Associazioni del Municipio Roma XV dal 2015; 
  • tra le associazioni promotrici dell’istituzione dell’Osservatorio della via Francigena e di altri percorsi storici del XV Municipio di Roma Capitale.

In linea con le proprie linee statutarie e supportata dalla passione dei volontari che la compongono (professionisti in diversi campi: archeologia, storia dell’arte, scienze naturali, geologia, etc.), l’Associazione “Valorizziamo Veio” ha intrapreso in questi anni numerose iniziative: 

  • progettando e realizzando attività socio-culturali atte al rilancio e alla valorizzazione dei beni storici e ambientali del territorio di riferimento; • promovendo forme di partecipazione ludica; 
  • adoperandosi per il recupero di antichi itinerari, come quello che unisce i due borghi storici di Cesano e Isola Farnese, posti all’interno del perimetro della Città metropolitana romana, in prossimità dell’area archeologica di Veio (uno dei principali centri d’Etruria), lungo il tratto australe della via Francigena Nord (VFN). 
  • attivando sinergie con Istituzioni, Soprintendenze (Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale; Soprintendenza per i Beni archeologici di Roma; Sovraintendenza di Roma Capitale), Enti (Pro Loco di Cesano di Roma; Università Agraria di Cesano) ed altre associazioni di prossimità. 

In dettaglio l’AVV: 

  • partecipa dal 2014, al cartello di eventi escursionistici denominato “Giorniverdi nel Parco”, allestito annualmente dall’Ente Parco di Veio;
  • ha allestito e presentato presso il Borgo di Isola Farnese (luglio 2014) un dossier sullo “stato di salute” del territorio veiente e sulle sue prospettive di sviluppo, con il patrocinio e la collaborazione di vari enti pubblici; 
  • promuove dal 2014 attività di pulizia e manutenzione del Borgo e del giardino pubblico di Isola Farnese; 
  • ha partecipato alla campagna di ascolto “Acea Per Roma” indetta da Acea SpA (febbraio/aprile 2015) con il progetto “In Cammino verso Roma: gli antichi Borghi di Cesano ed Isola Farnese sulla Via Francigena”, in collaborazione con lo spin-off universitario SEA TUSCIA srl di Viterbo ed altri tecnici di comprovata professionalità, risultando vincitrice; 
  • ha attivato (giugno 2015) un coordinamento con il Comune di Formello per rendere agibile il percorso da viale Messico sino a via dei Formalicchi, zona di spartiacque tra le zone di pertinenza dei due borghi di Cesano e Isola Farnese; 
  • ha organizzato (estate-autunno 2015) diverse attività ludico-culturali per gli oratori parrocchiali di La Storta e Isola Farnese; 
  • ha guidato, nell'aprile del 2016, i ragazzi del Liceo Scientifico Statale «Paolo Ruffini» di Viterbo nel tratto della via Francigena tra Formello e La Storta nell'ambito di un’escursione francigena programmata intervallano della didattica scolastica; 
  • ha collaborato all'organizzazione (maggio 2016) dell’evento “Una Via che Unisce – In cammino sulla Via Francigena. Insieme”, con il patrocinio di numerose enti pubblici ed associazioni del territorio; 
  • ha realizzato (maggio 2016) i murales del c.d. “Muro del Pellegrino” presso il Dazio di La Storta; 
  • ha tenuto ufficialmente a battesimo il segmento meridionale della c.d. “Variante dei laghi” (tratto Cesano-Isola Farnese: circa 14 km) per il tramite dell’escursione collettiva Camminando sulla via Francigena tra gli antichi Borghi, tenutasi il 29 maggio 2016. L’evento, realizzato con il sostegno e il patrocinio di enti pubblici e privati (Comune di Roma, Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale, Comune di Formello, Università Agraria di Cesano, Terre di Veio, Mediterraid, etc.) è stato inserito nel programma del Festival europeo “Via Francigena – Collective Project 2016” di AEVF; 
  • ha progettato, realizzato e posto in opera una mirata cartellonistica esplicativa all’interno del Parco di Veio, provvedendo (giugno 2016) al “restauro” di una discreta quantità di sostegni lignei inutilizzati presenti attorno alla Mola di Isola Farnese e alla conseguente installazione di un nuovi cartelli informativi appositamente studiati; 
  • ha provveduto (luglio 2016), in accordo con la competente Soprintendenza, alla sostituzione di alcuni obsoleti pannelli didattici nell’area del Santuario veiente di Portonaccio presso Isola Farnese; 
  • ha aderito (luglio 2016) al progetto “Adotta un Sentiero” approntato dall’Ente regionale Parco di Veio. Con questa iniziativa l’Ente Parco ha mirato a creare una sinergia tra pubblico e privato su base territoriale che consenta di sviluppare strategie comuni vòlte alla cura e alla salvaguardia delle peculiarità del territorio a nord della Capitale tra le vie Cassia e Flaminia. Su queste basi l’AVV ha sottoscritto (19 luglio 2016) un documento in cui si impegna alla ricognizione periodica e alla manutenzione ordinaria di parte della rete sentieristica del Parco (quella ricadente entro il pianoro veiente) con interventi mirati e frequenti quali la pulizia dalla vegetazione spontanea, lo sfalcio del passaggio calpestabile, la rimozione dei rifiuti abbandonati e il conferimento al servizio di raccolta, la segnalazione di eventuali criticità di transito e di problematiche giuridiche di passaggio, nonché l’eventuale ripristino della segnaletica e sua integrazione. In ottemperanza alla mission autoimpostasi, l’Associazione potrà promuovere, all’interno del segmento di Parco affidatole, escursioni, attività di studio, formativo/didattiche e socio/ricreative relative al territorio di Veio, alla via Francigena Nord e zone limitrofe, in partnership con altri Istituti e organizzazioni. La convenzione stipulata è a durata triennale e a titolo non oneroso; 
  • ha organizzato la visita al Santuario di Portonaccio il 3 luglio 2016 in occasione della “Festa dei Musei” (Il Patrimonio per/di tutti) organizzata dal MiBACT in coincidenza con la XXIV Conferenza generale ICOM; 
  • ha organizzato una serie di conferenze nelle scuole locali di Roma Nord (aprile/luglio 2016) su tematiche specifiche (architettura tradizionale, ruralità, dinamiche di popolamento e assetto urbanistico dei borghi) propedeutiche ad uscite “sul campo; 
  • collaborato il 09 ottobre 2016 all’organizzazione delle “Etruschiadi” con il MiBACT; 
  • con il patrocinio di AEVF e in collaborazione con l’Associazione Traversini, nell’ottobre 2016 ha indetto il concorso di idee per la realizzazione del timbro per le credenziali dei pellegrini che passano e sostano presso l’area archeologica di Veio ed il borgo di Isola Farnese; 
  • nell’ottobre 2016 ha avviato la raccolta firme per chiedere al Sindaco di Roma e al Municipio Roma XV di avviare l’iter tecnico-amministrativo per trasformare il “Dazio” di La Storta in info-francigena ed info-point culturale; 
  • ha partecipato, nell’ottobre del 2016, alla “Borsa del turismo letterario della via Francigena e dei percorsi storici della Regione Lazio” organizzata dall’Associazione B.A.A.A.L. presso le Antiche Scuderie Veienti nel Municipio Roma XV; 
  • dal 5 febbraio 2017 organizzato nell'ambito delle prime domeniche del mese di apertura dei musei, escursioni presso l’area archeologica di Veio, in collaborazione con l’Ente Regionale Parco di Veio;
  • il 14 maggio del 2017 collabora all'organizzazione della ciclo-turistica MTB 2017 “Terre di Veio”, evento patrocinato da vari enti locali ed associazioni di prossimità; 
  • il 21 maggio del 2017, in occasione della Festa dei Musei “Musei in Contest”, collaborato con la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale – Area Archeologica di Veio, all'organizzazione dell’evento “Veio, Voci di guerra”, storie e aneddoti del territorio durante le guerre dall’VIII a.C. ai giorni nostri, presso l’area archeologica del Santuario di Portonaccio a Veio; 
  • giovedì 25 maggio, presso Sala delle Colonne Doriche, in via Cavalletti n.2 a Roma, partecipato alla "GIORNATA delle ASSOCIAZIONI DI VOLONTARIATO per il PATRIMONIO CULTURALE", organizzato dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale, con la realizzazione di un poster su “RIQUALIFICAZIONE AMBIENTALE ED OPERAZIONI DI MESSA IN SICUREZZA DI ALCUNE SEPOLTURE ETRUSCHE A CAMERA VEIENTI (LOC. CAMPETTI/VIGNACCE” a cura di Frabrizio Vistoli e Marco Petrelli; 
  • redatto l’articolo sulla Call for paper “Turismo, Cultura e Spiritualità-riflessioni e progetti sulla via Francigena”, Editore Educatt di Milano –codice ISBN: 978-88-9335-181-2, curato da Gigliola Onorato, Paolo Rizzi e Guido Lucardo dell’Università Cattolica di Milano. Argomento: La via Francigena Nord: un «corridoio culturale» tra gli antichi borghi di Cesano e Isola Farnese di M. Petrelli e F. Vistoli, pag. 241-254. Partecipato alla presentazione ufficiale con intervento ufficiale presso Palazzo Farnese di Piacenza il 27/05/2017;  Il 24 giugno 2017 partecipa alla “Festa dei Sacri Cuori” organizzata dalla Parrcchia di La Storta, con l’organizzazione di una passeggiata archeologica-naturalistica a Veio; 
  • il 22 settembre 2017, presso il borgo di Isola Farnese organizza la conferenza di presentazione delle prime tre opere classificate e premiazione della vincitrice del concorso di idee per la realizzazione del timbro da apporre sulle credenziali dei pellegrini in transito sulla via Francigna al borgo di Isola Farnese e all'area archeologica di Veio. Il concorso, bandito dall'Associazione Valorizziamo Veio e patrocinato dall'AEVF - Associazione Europea delle vie Francigene", rèseau porter della via Francigena per incarico del Consiglio d'Europa, e della valutazione delle opere da parte di una giuria composta da tecnici e professionisti esperti in vari settori, e stato individuato, su di una rosa di opere pervenute, il soggetto vincitore e la relativa classifica. Ora i pellegrini diretti a Roma per il tramite dell’agro veientano e che transiteranno al borgo di Isola Farnese e Veio ubicati nel tratto della via Francigena nella periferia a nord di Roma, avranno un timbro dedicato da apporre sulle credenziali e che di qui in avanti costituirà la marcatura ufficiale sui documenti di viaggio. La conferenza è stata realizzata grazie al lavoro del direttivo di AVV, dei volontari della comunità locale e con la collaborazione con l'Associazione "Antonio Traversini", gli "Amici MAV" (Amici del Museo dell'Agro Veientano di Formello) e alla MTB di Formello;
  • l’8 ottobre 2017, aderisce alla giornata nazionale delle famiglie al museo (FAMU edizione 2017), con la partecipazione all’iniziativa organizzata in collaborazione con l’Associazione Amici del Museo dell’Agro Veientano e con l’Ostello della Gioventù Maripara “LA VIA FRANCIGENA IN FAMIGLIA DA VEIO A FORMELLO”, e l’adesione all’iniziativa del Municipio Roma XV “CAMMINANDO A ISOLA FARNESE”. I due eventi sono stati patrocinati dalla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la Provincia di Viterbo e l’Etruria Meridionale – Area Archeologica di Veio e dall’Ente Regionele Parco di Veio; 
  • ad ottobre 2017 è stato avviato il ripristino e la sistemazione, con l’autorizzazione della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l'Area Metropolitana di Roma e dell’Ente Parco di Veio, di tre tombe rupestri etrusche all’interno del Parco di Veio; 
  • a febbraio 2018 è statopubblicato “Veio, Voci di guerra - aneddoti e storie degli ultimi giorni delle due “Grandi Guerre” a cura di Marco Petrelli; ISBN 979-12-200-2924-7 
  • a marzo 2018 ha contribuito alla sostituzione dei pannelli informativi all'interno dell’Area Archeologica di Portonaccio a Veio; 
  • il 17 aprile 2018 a partecipato alla conferenza sulla via Francigena presso l’Istituto Comprensivo “Bruno Buozzi” di La Storta;
  • 13 maggio 2018 collabora all'organizzazione della ciclo-turistica MTB 2017 “Terre di Veio”, evento patrocinato da vari enti locali ed associazioni di prossimità; 
  • 26 maggio 2018 ha organizzato l'iniziativa patrocinata dal Municipio Roma XIV e da AEVS: "via Francigena, ultima tappa, in viaggio verso Roma ... amo il respiro della Francigena".