Via Francigena: confermata la certificazione di itinerario culturale del Consiglio d'Europa

Roma 10.06.2016

Con la nota del Consiglio d’Europa, firmata dal Segretario Stefano Dominioni (Segretario Esecutivo del Governin Borad dell’Accordo Parziale Allargato del Consiglio d’Europa sugli Itinerari culturali e Direttore dell’Isituto Europeo degli Itinerari culturali di Lussemburgo) è stata confermata alla Via Francigena, la certificazione di “Itinerario culturale del Consiglio d’Europa” anche per il triennio 2016/2019.
La Via Francigena ha ottenuto la certificazione di itinerario culturale del Consiglio d’Europa nel 1994, con la finalità di rendere fruibile il cammino che l’arcivescovo Sigerico fece nel 990d. C. per recarsi a Roma. La certificazione è stata rinnovata ogni tre anni e grazie sopratutto al costante lavoro dell’Associazione Europea delle vie Francigene (AEVF), che dal 2007 è diventata il réseau porteur dell’itinerario.

Per il futuro, l'obiettivo prefissato di AEVF sarà quello di estendere il cammino di Sigerico verso la Via Francigena nel Sud, che legherebbe Roma a Gerusalemme.
I punti forti che hanno contribuito al rinnovo della certificazione sono:
  • Un percorso ormai ben identificato e preso in gestione tecnicamente dalle istanze ufficiali della Randonnée. 
  • Una rete sempre più fitta e completa di attori istituzionali (regioni in primis) che sostengono il progetto e che sono capaci di fare investimenti infrastrutturali adatti per mettere il percorso in sicurezza. 
  •  Una rete di attori locali che anima la Via Francigena sul territorio e che sviluppano progetti culturali all’interno degli assi auspicati a livello europeo: incontri di persone e sviluppo sostenibile.
Ad oggi la Via Francigena attraversa quattro Paesi: Inghilterra, Francia, Svizzera, Italia. Si tratta di Paesi che hanno una forte identità culturale che affonda le proprie radici nella storia con molte differenze religiose (anglicani, protestanti, cattolici), architettoniche e gastronomiche. Anche i paesaggi variano sensibilmente da Paese a Paese, passando dal bordo del mare alle vallate e all’alta montagna. Utilizzando  una metafora dallo storico francese Jacques Le Goff, la Via Francigena è: “....un ponte tra la cultura dell’Europa anglo-sassone e quella latina”.

Lettera di riconferma (EPA certification confirmed) Reporto di valutazione  Lettera abilitazine a réseau porter 2007